“Real Prettiness”, il reportage descrive come gli affetti da sindrome di Down vorrebbero essere visti

Real Prettiness”, la vera grazia. Basterebbe solo il titolo a descrizione di questo emozionale progetto fotografico di Dai Lyn Potenza, alias Linda Dajana Krüger, una fotografa che vive in Germania e che ha deciso di ritrarre l’armonia, la felicità, l’unicità di un gruppo di ragazzi affetti dalla sindrome di Down. Una variazione cromosomica che colpisce, secondo la National Down Syndrome Society, almeno 1 persona su 800. Le conseguenze sono disturbi e ritardi mentali e motori che cambiano da individuo a individuo.

original3Ma questa non è la sola “particolarità” che distingue uomini e donne affetti dalla sindrome di Down. “Le loro differenze fisiche e psicologiche non solo le sole che colpiscono” ha detto la fotografa all’HuffPost statunitense. “Ho contattato il personale della Diakoniewerkstatt Mannheim Neckarau, un’organizzazione di servizi per l’impiego per le persone con disabilità in Germania. E ho deciso di ritrarli in un progetto fotografico che ne esaltasse la bellezza caratteriale, la loro forza”.

Così i ragazzi si sono trasformati in modelli e si sono divertiti a farsi fotografare con accessori e abiti stravaganti giocando ad inventare e riprodurre l’immagine che hanno di loro stessi e come vogliono che gli altri li vedano. Non ghettizzati e tristi, ma sfavillanti nei loro vestiti di paillettes e nelle loro pellicce, felici nelle loro pose da divi. Straordinariamente diversi. Straordinariamente unici.

Lascia un commento