Lei ha la sindrome di Down, lui è il più bello della scuola. E la invita al ballo come le aveva promesso alle elementari

Lei ha la sindrome di Down, lui è il più bello della scuola. E la invita al ballo come le aveva promesso alle elementari
HARRISBURG – Dedicato a chi alla favola di Cenerentola (e del Principe azzurro e del ballo di corte) non ci crede più. A chi è sopraffatto da cinismo e disillusione. Perché questa storia, accaduta al di là dell’oceano, nella città di Harrisburg, capitale della Pennsylvania, sembra la riedizione, in chiave contemporanea, della fiaba scritta per la prima volta da Charles Perrault nel 1697. Lei, Mary Lapkowicz, ha la sindrome di Down. Lui, Ben Moser, è uno dei giocatori di football più apprezzati della scuola. Che, con gran sorpresa generale, la invita al ballo di fine anno, un evento attesissimo da tutti gli adolescenti americani.
LA PROMESSA DI BEN
Tutto comincia anni prima, quando Ben e Mary frequentano la stessa scuola elementare. A volte lei viene rifiutata dagli altri a causa della sua sindrome. Ma non da Ben: lui si preoccupa per lei, sia in classe sia durante il gioco. Tra loro nasce un legame speciale e la loro amicizia si rafforza al punto che Ben le fa una promessa: «Quando saremo grandi, ti accompagnerò al ballo della scuola».
PROPOSTA UFFICIALE
Il tempo passa, Ben e Mary crescono, frequentano scuole diverse, si perdono di vista. Lui è molto corteggiato dalle ragazze per via delle spalle larghe e della sua abilità nello sport. Ma non si dimentica di Mary e della promessa che le ha fatto. Così si presenta a casa sua e le chiede ufficialmente di andare al ballo con lui. Lei è incredula, commossa, felice.
UN BALLO SOTTO LE STELLE
Il grande giorno arriva. E loro due, elegantissimi, varcano insieme, sotto gli occhi di tutti, la soglia della scuola. Ben, da vero gentiluomo, la tiene sottobraccio mentre parenti e amici scattano le foto. Poi via libera alle danze. E basta guardare il sorriso di Mary per capire che, quella sera, qualcosa di straordinario è avvenuto: sotto il cielo stellato di Harrisburg, una favola è diventata realtà.
Tratto da:http://sociale.corriere.it/lei-ha-la-sindrome-di-down-lui-e-il-piu-bello-della-scuola-e-la-invita-al-ballo-come-le-aveva-promesso-alle-elementari/

Lascia un commento