Il dono di una mamma alla sua piccola Down

Creare strutture dove i bimbi Down si sentono amati e protetti. Questo il sogno diventato realtà di una mamma americna.

Nancy Gianni, infatti, quando ha scoperto di aspettare una figlia con la Trisomia 21, ha deciso di prendere questa sfida dal lato giusto. Dopo aver superato paure e timori, ha deciso di mostrare a tutti che un piccolo con la Sindrome di Down non è una disgrazia ma un dono. Al punto da creare, in onore alla figlia, una serie di centri, GiGi’s Playhouse, dove educatori e terapisti, in collaborazione coi genitori, oltre a fare giocare i bimbi, li assistono e li educano.

“La parte più bella del mio lavoro? Vedere l’autostima che guadagnano i bambini dopo essere stati qui”, ha detto Nancy.

slide-4 slide-3 slide-2 sliode-1

 

Lascia un commento